Software

Installazione e Configurazione

Hardware

Supporto

Risorse
Software per Internet Point ed Hotspot : Configurazione con server remoto

Indice del Manuale


I client che eseguono Explorer Client possono essere collegati ad un server che non risiede necessariamente nella rete locale a cui sono connessi i client. Una configurazione di questo tipo si rivela di grande utilità quando i client sono presenti in più locali geograficamente distanti fra loro. Si pensi ad esempio ad un Internet Point o ad una catena di alberghi che hanno più filiali connesse tra loro solo tramite internet. In questo caso, una volta effettuata la registrazione, il cliente potrà recarsi in una qualsiasi filiale perchè ciascuna di queste risulta connessa ad uno stesso server.
Per configurare i client in questo modo, è sufficiente inserire l'indirizzo del server remoto, che esegue Explorer Manager, all'interno della finestra di configurazione di Explorer Client. Se il server remoto è connesso ad internet tramite un router sarà necessario configurare il router per "girare" la porta 9393 sul computer che esegue Explorer Manager. Vediamo un esempio pratico per meglio chiarire la configurazione : Supponiamo che il computer che esegue Explorer Manager sia a Roma e che sia connesso ad internet con l'indirizzo IP fisso 85.23.67.124. Nel caso non si disponga di un IP fisso sarà sempre possibile utilizzare un servizio di DNS dinamico come ad esempio www.dyndns.com con il quale si potrà ottenere un nome, del tipo nome-azienda.dyndns.org, da utilizzare al posto dell'indirizzo IP fisso. I computer client si trovano in parte nello stesso locale del server, ed in parte in un altro locale nella città di Firenze. I primi potranno essere configurati semplicemente in modo classico utilizzando la procedura di configurazione automatica eseguita al primo avvio del programma Explorer Client, mentre per i secondi sarà necessario inserire manualmente l'indirizzo del server, specificando l'IP 85.23.67.124 (o il nome nome-azienda.dyndns.org). A questo punto, un utente che si è registrato nel locale di Roma, sarà abilitato a navigare anche nei locali di Firenze perchè le postazioni di navigazione sono connesse allo stesso server. Chiaramente anche il locale di Firenze dovrà essere in qualche modo amministrato da un operatore che si occupi ad esempio di effettuare le ricariche e le nuove registrazioni. Questo operatore potrebbe, ad esempio, essere connesso su una postazione di navigazione che comunica con il server tramite la chat di Explorer Client. Se l'utente Mario Rossi si reca nel locale di Firenze e richiede una ricarica all'operatore di questo locale, quest'ultimo non dovrà fare altro che incassare l'importo della ricarica e comunicare, tramite la chat o tramite altri mezzi, con l'operatore di Roma che effettuerà materialmente la ricarica. Discorso analogo per le nuove registrazioni : l'operatore di Firenze potrebbe raccogliere i dati del nuovo cliente e comunicarli all'operatore di Roma che subito registrerà su Explorer Manager il nuovo utente e trasmetterà all'operatore di Firenze il login e la password del nuovo cliente, sempre che non si scelga di utilizzare ad esempio la registrazione tramite SMS.


 



Argomenti correlati: software gestione hotspot wi-fi | software gestione carte fedeltà

Softvision s.r.l. - Via Cesare Battisti, 101 - 67051 Avezzano (AQ) - P.IVA 01564100665 | Privacy and Cookie Policy

Facebook :