Software

Installazione e Configurazione

Hardware

Supporto

Risorse
Situazione normativa sugli HotSpot WiFi - 2017

Negli ultimi anni la normativa che disciplina gli HotSpot ed in generale la fornitura al pubblico di connettività internet ha subito delle significative variazioni. Nel 2010 infatti è stata sostanzialmente abrogata la precedente normativa, risalente al 2005, che imponeva obblighi specifici ai titolari di attività che offrivano l'accesso ad internet. La legge prevedeva ad esempio l'identificazione degli utenti tramite l'acquisizione dei documenti di identità o in alternativa la registrazione tramite SMS.

Oggi sotto questo aspetto la situazione risulta piuttosto semplificata in quanto non esistono più tali obblighi e chi volesse attivare un HotSpot, potrà farlo senza dover ottenere autorizzazioni dagli enti preposti o dover identificare i clienti come invece accadeva prima. Ad un primo esame lo scenario attuale sembrerebbe offrire solo vantaggi, e sul piano pratico indubbiamente li offre, ma non bisogna tuttavia perdere di vista alcuni aspetti molto importanti che riguardano la sicurezza, la privacy dei clienti e la possibilità di tutelarsi da utilizzi impropri del servizio Internet.

Offrire la propria connessione internet senza alcuna forma di controllo degli accessi espone evidentemente a dei rischi poiché in caso di utilizzi illeciti la responsabilità potrebbe ricadere sul titolare stesso della linea. Anche per questo motivo è ancora più importante oggi dotarsi di uno strumento che possa aiutare a gestire in modo sicuro ed affidabile le connessioni HotSpot WiFi. E' inoltre indispensabile che il software adottato consenta di acquisire e trattare nel rispetto delle norme sulla Privacy i dati acquisiti durante la registrazione dei clienti.



Argomenti correlati: software gestione hotspot wi-fi | software gestione carte fedeltà

Softvision s.r.l. - Via Cesare Battisti, 101 - 67051 Avezzano (AQ) - P.IVA 01564100665 | Privacy and Cookie Policy

Facebook :