Software

Installazione e Configurazione

Hardware

Supporto

Risorse
Informazioni utili all'apertura di un Internet Point

Per aprire un internet point o per offrire ai clienti di alberghi, biblioteche, ricevitorie etc.., un accesso ad internet è necessario ottemperare ad una serie di obblighi di legge.

Vediamo ora nel dettaglio quali passi deve compiere il gestore di un locale per aprire un internet point o per fornire un accesso ad internet ad un locale preesistente:

1) Richiesta dell'autorizzazione al questore
In base alla normativa antiterrorismo dell'agosto 2005, per aprire un pubblico esercizio o un circolo privato nel quale sono messi a disposizione del pubblico, clienti o soci, apparecchi terminali (fax, voip, ecc.) utilizzabili per le comunicazioni anche telematiche, è necessario ottenere la licenza del Questore.
La licenza non è richiesta quando si installano telefoni pubblici a pagamento, abilitati esclusivamente alla telefonia vocale che risultino direttamente collegati alle reti pubbliche.
La licenza occorre per esercizi commerciali aperti al pubblico o circoli privati e ogni altro servizio di telecomunicazione, compreso quello di trasmissione di dati in fac-simile (fax), che utilizzi tecnologia a commutazione di pacchetto (voip).
La licenza in parola si configura come una licenza di polizia in senso stretto, e costituisce, il presupposto ineludibile per il legittimo esercizio delle attività ivi disciplinate.
Per ottenere la licenza occorre presentare il modulo, corredato della seguente documentazione:

  • copia della dichiarazione inoltrata al Ministero delle Comunicazioni;
  • un documento che attesti l’assenza di pregiudizi;
  • dichiarazione sostitutiva in cui l’interessato dichiara la disponibilità dei locali in cui verrà svolta l’attività.

Il Questore ha il compito di effettuare verifiche e di svolgere attività di controllo per assicurarsi che l’attività sia conforme alle disposizioni legislative ed amministrative, per esigenze pubbliche può imporre ulteriori prescrizioni.

2) Lettera di notifica al Ministero (delibera n. 102/03/Cons del 15/4/2003 in G.U. n. 113 del 17/5/2003)
Secondo questa normativa, gli esercenti attività commerciali (es. bar, alberghi, pizzerie, tabaccherie ecc.), possono liberamente mettere a disposizione della clientela le necessarie apparecchiature per servizi fax e Internet.
Gli esercenti di attività commerciali principalmente basate su servizi di telecomunicazione, come gli internet point, devono darne comunicazione scritta al Ministero.

3) Redigere annualmente il DPS (documento programmatico della sicurezza; annuale) per la privacy.
Il gestore del locale è titolare del trattamento dei dati personali dei propri clienti ed è quindi tenuto a compilare il DPS seconda la D.L.G 196/03

4) Rispettare la Delibera n. 467/00/CONS
Il gestore dell'internet point, infine deve osservare gli obblighi previsti della legge (La Delibera n. 467/00/CONS dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni (Delibera n. 467/00/CONS dell'Autorità per le garanzie nelle comunicazioni - Disposizioni in materia di autorizzazioni generali, G.U. n. 184, 8 agosto 2000, serie generale), tra le quali :
- indicare in modo evidente i prezzi praticati, assumendosi ogni responsabilità riguardo alla corretta funzionalità dell'apparecchiatura terminale e, nel caso di telefoni a pagamento, del dispositivo per la gestione autonoma della tassazione;
- curare la pulizia e la manutenzione ed indicare l'eventuale situazione di "fuori servizio" dell'apparecchiatura terminale;
- rispettare le disposizioni speciali per le persone disabili. ......

 

Nel caso di locali che utilizzano l'accesso ad internet per permettere ai propri clienti di effettuare scommesse on-line è necessario anche richiedere la relativa licenza
per l'esercizio di scommesse
.
La licenza, che ha durata permanente, autorizza l’esercizio della raccolta di scommesse su competizioni ippiche o sportive e su eventi non sportivi.
La competenza al rilascio della licenza è del Questore.
Il modulo per la richiesta della licenza va presentato in Questura o presso un commissariato di Pubblica Sicurezza.
La documentazione da allegare al modulo può essere presentata anche con autocertificazione.

  • legittimazione a richiedere il rilascio,qualora l’istante operi in nome e per conto di società;

  • assenso del rappresentante preposto;

  • potere di disposizione dei locali (contratto di acquisto o di locazione,ecc.);

  • agibilità dei locali e conformità alla loro destinazione d’uso, rilasciata dal Comune;

  • sorvegliabilità dei locali, da provare con allegati planimetrici;

  • possesso della licenza comunale;

  • concessione all’esercizio di scommesse da parte dei competenti Organi dello Stato (Ministero per l’economia e delle Finanze);

E’ consentito avvalersi di rappresentati, i quali devono presentare apposite dichiarazioni di consenso così come prevista nel modulo. La licenza è permanente.

 



Argomenti correlati: software gestione hotspot wi-fi | software gestione carte fedeltà

Softvision s.r.l. - Via Cesare Battisti, 101 - 67051 Avezzano (AQ) - P.IVA 01564100665 | Privacy and Cookie Policy

Facebook :